Comparire sui motori di ricerca

"Se nessuno ci trova, allora non esistiamo."

Il webmaster deve occuparsi anche del posizionamento del sito sui motori di ricerca
Dopo aver pubblicato il nostro sito web risulta necessario farlo conoscere in modo tale che sempre più persone vengano a visitarci. Nel web l'importante è generare traffico e non solo partecipare.
La maggior parte delle persone trova i siti web tramite motori di ricerca come Google o Bing. Google viene utilizzato per quasi la metà delle ricerche condotte su Internet ed è seguito in ordine di popolarità da Yahoo! e Bing.
Sono tre le attività da svolgere: farsi indicizzare, inviare la Sitemap e migliorare il posizionamento sui principali motori di ricerca.

Farsi indicizzare dai motori di ricerca

Dopo aver ottimizzato il sito come abbiamo descritto è giunto il momento di proporre il sito ai Motori di Ricerca.
Il meccanismo di riconoscimento viene innescato automaticamente quando lo Spider del motore di ricerca incontra in una pagina di un sito già indicizzato il link al vostro sito. Il metodo più rapido per far questo è quello di chiedere a un amico di mettere in una sua pagina un link alla nostra home page. La velocità con la quale il nostro sito inizierà a essere visualizzato sui motori di ricerca dipenderà soprattutto dalla frequenza con la quale gli spider dei motori di ricerca analizzano il sito che contiene il link.
E' possibile sottoporre anche manualmente il vostro sito web ai motori di ricerca. E' facile pensare che sia necessario sottoporre il sito a tutti i motori di ricerca. In realtà sono ben pochi i Motori per i quali vale la pena investire il tempo necessario alla registrazione.
Innanzitutto è importante sapere che, anche se non lo sottoponete voi, prima o poi (potrebbe trattarsi di settimane ma anche di mesi) uno spider troverà il vostro sito.
Di seguito elenco il collegamento ai moduli di segnalazione di siti web a quelli che ritengo i motori più importanti:
Google.it ;
Yahoo.it;
Bing.com;
AltaVista.com;
AlltheWeb.com;
Dmoz.org.
Ricordatevi però di non avere fretta: le directory impiegano giorni o anche mesi a registrare un sito web a causa della quantità delle richieste che ricevono. Apparire sulla più grande directory mondiale quale Dmoz sembra addirittura quasi impossibile (fate qualche ricerca su internet riguardo l'argomento e ne avrete subito conferma). Un suggerimento: non registrate il sito web prima di averlo pubblicato interamente. Gli spider iniziano subito ad analizzare la struttura e i contenuti delle pagine per determinarne il posizionamento e gli indici.

Creare e Inviare la Sitemap

La Sitemap è un file in formato xml contenente gli indirizzi alle pagine di un sito, ed informazioni come la frequenza di aggiornamento e la priorità assegnata alle singole pagine.
Lo scopo della Sitemap è quello di suggerire le pagine del vostro sito al motore di ricerca. Il crawler agirà comunque di propria iniziativa. Falsare un valore, ad esempio inserendo un aggiornamento orario per una pagina statica, non produrrà alcun vantaggio.

Non ci soffermeremo sul formato del file che è ben descrito nel sito di google.it o html.it. Ti suggerisco invece il link a un software per generare in maniera automatica (ma personalizzabile) il file sitemap nel formato per google e yahoo: GSite Crawler
GSite Crawler rappresenta il miglior software gratuito per la creazione di sitemap su Windows. Supporta diversi formati, dai feed alle sitemap, per generare il risultato più adatto alle vostre esigenze.